Un pomeriggio in French style con Emile et Ida e Le Petit Germain Paris

22/10/2017
da Alessia Tundo

 

Durante il nostro recente soggiorno barese, ci siamo incontrati con varie amiche e clienti dal gusto ricercato e sofisticato ed abbiamo realizzato insieme dei micro reportage fotografici che parlano dello stile da noi tanto amato: apriamo le danze con questo dedicato allo stile francese easy chic.

 

La bellissima Ginevra Maeva indossa la nostra salopette jeans di Emile et Ida che si contraddistingue dalle altre in circolazione per il dettaglio femminile delle ruches sulla pettorina e sulle bretelle. In questo contesto la mamma di Ginevra, che ha un occhio particolare per le cose belle, ha abbinato la salopette jeans ad una splendida camicia bianca di Chloé in suo possesso: il risultato è davvero favoloso e dimostra come i capi francesi, anche se di diversi marchi, riescono sempre ad abbinarsi alla perfezione grazie al loro innato French style dalle linee pulite ma con piccoli ed originali dettagli come qui possono essere le ruches della salopette o il bottoncino della chiusura al girocollo della blusa di Chloé. Completano il look, ma qui non si possono notare, le calze Collégien a coste, marchio adorato e strausato anche da noi a My Little Two e le scarpe Dr. Martens basse, non il solito modello a stivaletto. Ad ogni modo questa salopette si presta ad essere utilizzata con svariati tipi di calzature avendo una gamba dalla vestibilità dritta, può essere usata anche con stivaletti, ballerine ed in primavera, con gli orli arrotolati un po' con degli zoccoletti in legno che vanno molto di moda dalla scorsa estate e che continueranno ad esserlo.

Per quanto riguarda Fabrizio invece, indossa un total look di Le Petit Germain composto da maglione girocollo Armel grigio carbone e pantaloni slim fit Folk sempre in grigio carbone che onestamente gli vanno un po' grandi. Fabrizio è davvero molto magro ma è anche tanto alto, siamo intorno ai 120 cm ad appena 5 anni da poco compiuti, quindi ho preferito optare per la taglia 6 anni che sicuramente userà anche in futuro. Sotto il maglione anche Fabrizio porta una maglietta di Emile et Ida, in particolare quella giallo ocra con il lupo e la pecora amici, la potete sicuramente vedere meglio sul nostro profilo Instagram. Infine completa il look la nostra sneaker passepartout nera di Golden Goose, brand che mi sembrava un po' un'ostentazione in passato ma che da quando ho provato personalmente su di me, devo dire di essere rimasta molto soddisfatta, essendo scarpe comode e dotate di una soletta interna con un rialzo di 2 cm che è un piacere indossare per la mia schiena malandata.

Infine due parole anche su Riccardino che compare nell'ultimo scatto indossando anche lui un French style total look. I pantaloni sono sempre i Folk di Le Petit Germain, la maglietta è di Emile et Ida con un delicato print di gabbiani invernali con il cappello di lana in testa su uno sfondo color tortora che ben si abbina a tutto e sulle spalle porta il maglione Armel in color acero, uno dei best seller di stagione qui a My Little Two. Completa il look come calzatura la scarpa sneaker di morbidissima pelle e con chiusura a velcro di Pe'Pe' , uno dei nostri marchi preferiti di scarpe e di cui presto vi parlerò in un post specifico perchè le stories del mio reportage nella loro boutique milanese sono piaciute a tanti....come dargli torto, è il marchio italiano di calzature per bambini più bello che ci sia.

 

Last but not least, in queste foto c'è un Fabrizio particolarmente imbarazzato perchè sinceramente abbagliato dalla bellezza di Ginevra Maeva a cui appunto fa dei complimenti al riguardo con il pudore di un sentimento puro.... non sono adorabili oltre che chic? 

 

Paris with kids

16/07/2017
da Alessia Tundo

Paris with kids is always a good idea!!

A luglio siamo tornati a Parigi per partecipare al Playtime Paris ed al The Kid show, due fiere abbaatanza importanti e rinomate per ciò che concerne la moda bambino. Se a fine gennaio Fabrizio e Riccardo erano rimasti a Milano con i nonni per non prendere il gelo invernale parigino, stavolta ci siamo tutti trasferiti nella ville lumière per un long weekend nonni inclusi. Anche la scorsa estate i bambini erano venuti con noi a Parigi e sono stata piacevolmente sorpresa da Fabrizio che ricordava tutti i posticini più carini del sesto arrondissement, la nostra zona preferita di Parigi, nonchè quella in cui solitamente alloggiamo. Purtroppo a dispetto di ciò che si possa pensare, spesso il clima è fresco a luglio a Paris e c'è pure qualche pioggerella quindi non è stato possibile fare grandi cose ma possiamo segnalare ciò che ci è piaciuto fare e qualche indirizzo di posti in cui ci piace andare.

Sicuramente al primo posto suggeriamo lo splendido "jardin du Luxembourg": i bambini ci sono andati la domenica con i nonni mentre noi eravamo al Playtime e poi il lunedì ci siamo ritornati tutti insieme. All'interno di questo meraviglioso parco si trova un'area giochi riservata ai bambini presso la quale si accede previo pagamento di un biglietto del costo di € 2,50 a bambino e € 1,20 per adulto. L'area giochi è recintata e ben tenuta, ci sono due aree diverse di playgrounds, una verde riservata ai bambini dai 7 anni in su ed un altra adatta anche ai bimbi più piccoli. Ci sono anche dei bagni ma non per bébés, quelli so che sono presenti nel giardino di Lussemburgo ed avevo letto anche ottime recensioni al riguardo in quanto essendo a pagamento sono ben tenuti. Ad ogni modo per ciò che mi concerne il miglior bagno pubblico in cui cambiare un bébé al sesto arrondissement si trova presso Le Bon Marché, al piano -1 (area fashion uomo) ed è davvero pulito, ben tenuto e poco frequentato oltre che riservato, trattandosi proprio di una stanza dedicata all'interno delle toilettes per donne.

Playground around the corner in Paris

Tornando al giardino di Lussemburgo, segnalo la possibilità di far andare i bambini sui pony, non ho ben capito se è un servizio disponibile solo nel weekend in quanto Fabrizio ci è andato la domenica ed il lunedì non li abbiamo trovati ma sicuramente è un'esperienza che ai piccoli piace molto e lo scenario è a dir poco incantevole!! Di fronte a questo immenso e stupendo parco segnalo in rue de Vaugirard il piccolo bistrot Au Petit Suisse: ottimi croques monsieur (suggerisco il croque campagnard) e personale molto gentile e paziente anche con i bambini. Poco lontano in rue de Tournon c'è la splendida e celebre boutique Bonpoint dove spesso è possibile trovare articoli in edizione esclusiva e frutto di alcune collaborazioni.

Jardin du Luxembourg Paris

Au Petit Suisse Paris

Andando verso la chiesa di Saint Sulpice, non posso non segnalare un altro nostro posto del cuore: Pierre Hermé in rue Bonaparte. Oltre ad avere i macarons più buoni di Parigi e torte da urlo, propone al mattino il mio croissant prefeito in assoluto, l'Ispahan, un burrosso cornetto con marmellata di lamponi e petali di rosa dal sapore entusiasmante!! Decisamente il sesto arrondissement della mia adorata Paris non è carente in nulla, per i bambini ci sono splendide boutique: Pom d'Api in rue du Four, Bonton in rue de Grenelle e Pe'Pe' in rue de Saints Pères, oltre al piano bambino presso Le Bon Marché che propone una selezione di vari brands ed anche un area giocattoli ed una piccola libreria. Vicino rue de Sèvres, in rue du Cherche Midi si trova un negozio Bensimon dove ogni volta facciamo incetta delle iconiche scarpe da tennis che in Italia non riesco mai a trovare e poco più avanti c'è il famoso concept store di Smallable che onestamente devo dire che è una totale delusione. Era la terza volta che ci tornavamo e come sempre c'è pochissima scelta, sconti inesistenti rispetto alle offerte web e personale poco presente ed attento.... ogni volta spero di trovare qualcosa di interessante ed invece vado via a mani vuote!! Più interessante invece appare il piccolo negozio di Marie Puce che propone per bimbi piccoli in età toddler deliziosi completini in Liberty e calzature ed accessori molto chic (si trova sempre in rue Cherche Midi).

Allego un po' di nostre foto parigine: casualmente Fabrizio indossava la felpa di Bobo Choses ideata in esclusiva per Le Bon Marché lo scorso inverno ed ho in loco realizzato che le baguettes rappresentate in arancione sono volutamente in quel colore per riprendere il colore simbolo delle buste di Le Bon Marché!! Per il resto i bambini si sono sentiti particolarmente integrati con la popolazione locale indossando il nostro amato brand Le Petit Germain (la cui prossima collezione SS18 è semplicemente da urlo: dire stupenda, è riduttivo) e qualche capo shabby chic di Rylee and Cru.....d'altronde se quei marchi sono in vendita su My Little Two è perchè sono tra i nostri preferiti!! 

 

 

 

 

Vacanze in montagna : come vestire i bambini

22/06/2017
da Alessia Tundo

 

 

 

How to dress kids for an holiday to the mountain

(scroll down after the pictures to read the English text)

Siamo da poco rientrati da una meravigliosa settimana estiva in montagna e dunque ho pensato di scrivere questo pezzo per segnalare qualche posto carino in cui andare con i bambini più qualche suggerimento sui vestiti da portarsi dietro. 

La montagna estiva è bellissima e permette di fare una moltitudine di cose attive ma anche rilassanti perchè dopo una giornata intensa ci si può rilassare in piscina e ove possibile anche fare una bella sauna purificante.

Partendo dai consigli sullo stile, ritengo che oramai con i tempi moderni si può essere trendy ed alla moda anche in mezzo alla natura selvaggia senza dover per forza vestire i bambini con dei bermuda e scarponcini: per i bambini consiglio leggings, jeans e pantaloni comodi che sono perfetti anche per la vita metropolitana quando i bambini vanno all’asilo o a giocare al parco.

Per l’abbigliamento di questo genere i nostri marchi preferiti sono Mini Rodini e Iglo + Indi in primiis, brands nordici che vestono di tendenza i bambini che abitano appunto in paesi situati molto più a nord dell’Italia e quindi sono abituati ad usare un abbigliamento comodo per godersi la vita all’aperto. La mia fonte primaria per tutti questi capi è la mia amica Paola di The Little Emporium, lei da sempre è fissata con il design scandinavo ed il cotone bio quindi tutto ciò che propone nel suo e-shop è selezionato con la massima cura e so di potermi fidare al 100%, peraltro è stata anche la prima retailer di One We Like, altro brand svedese di qualità e di cui ho adorato la maglietta con la faccia da mostro della scorsa collezione estiva in collaborazione con Acne jr.

Assicuratami di aver messo in valigia le felpe e leggings di questi brands, questa estate ho implementato i look montanari con i miei marchi francesi preferiti, primo tra tutti Le Petit Germain il cui abbigliamento basico sta bene con tutto e poi a seguire anche con capi selezionati di Emile et Ida e Poudre Organic da mixare con qualche capo passe-partout di Rylee and Cru o Bobo Choses.

Come scarpe ci siamo portati dietro le comode superstar Adidas e le Cienta ma essendo il meteo imprevedibile in montagna, consiglio sempre anche uno stivaletto da pioggia, noi in genere usiamo tutti gli Hunter.

Per il rientro pomeridiano in hotel invece abbiamo portato i costumi da bagno da usare in piscina ed una giornata intera, devo confessare che l’abbiamo passata proprio così, solo oziando in piscina…. perchè ogni tanto ci vuole anche un po’ di relax!! 

Abbiamo dunque sfoggiato i nostri costumi da bagno nuovi, per Fabrizio che va regolarmente in piscina a fare nuoto tutto l’anno ho acquistato la mutandina color block di Bobo Choses con la scritta dietro “a legend”  ed inizialmente l’ho mandato a nuotare solo con quella, poi visto l’andazzo entrambi i bambini hanno potuto indossare i boxer da mare nuovi di Rylee and Cru ed Emile et Ida e si sono fatti numerose brevi saune nella Family sauna dell’hotel che era per loro un piccolo momento di pausa tra un gioco acquatico ed una nuotata….portarli via dalla piscina in serata è stata ardua!!

Detto ciò, per chi dovesse andare in vacanza in montagna io suggerisco un abbigliamento del genere, comodo ma curato nello stile, sono comunque momenti di svago che spesso vengono immortalati con delle belle foto: perchè vestirsi trasandati? Basta poco per vestire comodi ma ricercati. 

Ed ora veniamo ai consigli sulle cose da fare: noi eravamo di base a Selva di Val Gardena, all’Alpenroyal hotel che è il nostro albergo preferito in montagna ma il Trentino Alto Adige è tutto davvero bello quindi ci sono tantissimi posti in cui andare, io mi limito a suggerire ciò che è piaciuto a noi. Colgo l’occasione anche per segnalare i preziosi e più approfonditi consigli che potete trovare sul meraviglioso blog Playground around the corner : leggetelo e non ve ne pentirete, io grazie alla gentilissima Mary ho visitato il Kurpark di Villabassa che diversamente non avrei mai conosciuto.

Ecco una breve lista su posti da non perdere e gite da fare:

  1. Alpe di Siusi: salendo con la cabinovia da Siusi si arriva a Compatch (dove d’altronde eravamo di base in inverno per sciare), si fa una breve passeggiata (massimo un quarto d’ora) fino alla seggiovia Panorama e dopodiché si aprono infinite vie da percorrere in mezzo a campi fioriti e paesaggi mozzafiato. Per noi che non ci avventuriamo in passeggiate impegnative vista la piccola età dei bambini è stato comodo pranzare al ristorante Panorama appunto e poi fermarci a giocare nel loro piccolo playground e sulle distese di erba fiorita lì vicino;
  2. Gita al Lago di Braies: dalla Val Gardena abbiamo attraversato con l’auto tutto il passo Rolle, passando per la Val Badia e siamo andati a pranzare da Gasthof Oberraut, uno dei nostri ristoranti preferiti vicino Brunico, assolutamente da provare perchè si mangia benissimo, c’è un piccolo playground con altalene e scivoli per bambini e tanti animali tra cui pure due oche un po’ antipatiche e territoriali a cui non bisogna mostrarsi intimoriti altrimenti vi inseguono!! Dopo il pranzetto lì siamo arrivati al lago di Braies in auto (ci sono 3 diversi parcheggi con tariffe leggermente più care per chi desidera arrivare proprio accanto al lago) ed abbiamo affittato una barchetta a remi per mezz’ora ( € 12 oppure in alternativa € 18 per un’ora). La giornata era particolarmente calda quindi ci siamo fermati lì a mangiare un gelato, bagnarci i piedi nel lago e poi siamo andati via direzione Villabassa dove appunto c’è un bellissimo parco giochi all’interno di un bellissimo parco comunale molto curato: merita la visita;
  3. Relax a Selva di Val Gardena presso la baita Ciampac: accessibile in auto, la baita Ciampac si trova ai piedi di una pista da sci che si collega a Dantercepies e quindi ci si può arrivare anche passeggiando. E’ un posto bellissimo e kids friendly in cui nel menu ci sono portate a piccoli prezzi dedicate proprio ai bambini, fasciatoio in bagno ed un bel playground esterno per far svagare i bambini. Non a caso è un posto in cui si incontrano sempre tanti avventori con prole ed i bambini fanno amicizia tra loro e giocano spensierati: ci sono cavalli in legno da cavalcare, altalene, scivoli ed una casetta in miniatura per bambini che replica la baita Ciampac in origine.

Come al solito sono stata un po’ prolissa ma spero che i consigli possano essere utili: buona vacanza in montagna a tutti!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lago di Braies

 

Fabry al lago di Braies

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Baita Ciampac

 

 

 

Ciampac hutte

 

Baita Ciampac: Riccardo in Le Petit Germain e Rylee and Cru

Look me e mini me con Emile et Ida

01/05/2017
da Alessia Tundo

 

Per questa primavera/estate il brand francese Emile et Ida ci propone una collezione davvero raffinata, dai toni vintage per le bambine e più avventurosa ed audace per i maschietti.

Novità di questa stagione sono i looks me e mini me che Emile et Ida offre per madri e figlie, vestendo così i componenti della famiglia con dei capi dallo stile chic che non teme il passare del tempo. Per me è stato Amore a prima vista per lo splendido abito dallo stile retrò con una delicata stampa di piccoli girasoli, disponibile sia per bimbe che per madri. La foto non gli rende giustizia perchè questo abito ha una coulisse regolabile in vita che lo rende più aderente e sfiancato, fit d’altronde necessario a compensare una lunghezza poco sopra al ginocchio o proprio al ginocchio a seconda dell’altezza di chi lo indossa. Io, pur non avendo figlie femmine, l’ho preso per me in taglia small e non vedo l’ora che arrivi il caldo per poterlo indossare.

 

 

La stampa girasoli torna anche nella blusa abbottonata con colletto, disponibile per madri e figlie, per chi fosse in cerca di un capo da abbinare più facilmente a gonne o pantaloni, oppure nello zainetto con fiocco destinato ad impreziosire gli outfit delle bambine più cool.

 

 

 

Nella selezione online di My Little Two troverete infine come proposta di look me e mini me la deliziosa felpa con print di ciliegie, che ricorda molto nello stile il celebre marchio francese Bonpoint, il cui logo appunto vede raffiguarate due ciliegie. Dire che è il massimo dello chic per bambine è superfluo, da sempre Bonpoint lascia tutti a bocca aperta con delle collezioni femminili meravigliose sebbene non decisamente a buon mercato, la stampa con ciliegie di Emile et Ida risulta dunque una buona alternativa per gli amanti di quello stile e la si ritrova anche nel pratico abitino antracite o nel bikini.

 

 

 

 

 

 

Le idee per un look abbinato madre e figlia non finiscono qui, infatti sebbene mi sia mantenuta cauta nel proporre molti articoli abbinati per adulti e bambini su My Little Two, non è mica detto che gli acquisti riguardino solo lo store online visto che da sempre amo guardarmi intorno e raccomandare spontaneamente anche articoli di altri marchi e negozi. 

Ecco quindi una carrellata di ulteriori proposte per essere in pendant con i propri pargoli vestiti in Emile et Ida e pensare a simpatici regali per la festa della mamma:

 

1) i prints con i limoni, un evergreen estivo da numerose stagioni, decora magliette ed abitini di Emile et Ida per i piccoli mentre è presente, per adulti, nei meravigliosi accessori della collezione di Elle per Oysho ;

 

 

2) il print con i gattini, animale da sempre adorato in casa Emile et Ida che questa stagione troviamo nella maglietta a pois con dettaglio di gattino sul taschino o nella meravigliosa borsa Miao con faccia di gattino, lo possiamo acquistare in versione adulta da Lazzari, uno dei miei marchi preferiti in assoluto, che propone gattini ricamati o stampati su abiti e camicine per mamme;

 

 

 

 

 

3) la stampa estiva con gelati ed anguria piuttosto che quella geometrica con triangoli presenti su abitini o bluse Emile et Ida, vengono proposte in modo originale ed accattivante dal brand spagnolo per donna Compañía Fantástica.

 

 

 

 

Compania Fantastica

Che ne dite mamme, non troviate che siano tutti capi versatili e carini per l’imminente stagione calda? Direi che c’è l’imbarazzo della scelta e sono ricompresi tutti i generi, dal più classico al più sbarazzino. Ciò che è certo è che questa primavera/ estate Emile et Ida propone uno stile francese che rende raffinato e simpatico qualsiasi look me e mini me, non perdetevi la selezione presente su My Little Two ed approfittate della promozione in corso per la festa della mamma: il 14 maggio si avvicina!!

Le Petit Germain: lo stile francese che mancava

21/04/2017
da Alessia Tundo

 

Le Petit Germain è un brand parigino dallo stile semplice, ma sofisticato al tempo stesso, che offre capi basici di gran qualità, prodotti in Portogallo, perfetti per essere utilizzati quotidianamente in qualsiasi ambito.

Confesso di aver scoperto questo marchio seguendo su Instagram il super trendy Auguste, un bambino parigino che si distingue per il suo stile impeccabile di cui io sono una gran fan. Da quel momento sono diventata una super acquirente di Le Petit Germain, i cui vestiti ho testato in primo luogo proprio sui miei figli ed, essendone pienamente soddisfatta, ho voluto assolutamente proporre come brand nello store online di My Little Two. La collezione primavera estate 2017 si chiama “Before the storm” ed è ambientata sui campi da tennis di un hotel disabitato: il lookbook è davvero molto bello e ve ne propongo qualche immagine.

Come si evince dalle foto, si tratta di capi ideati per essere comodi sui bambini sempre in movimento, i tessuti sono di ottima qualità e per lo più si tratta di cotone fiammato o lino dalla texture eccezionale al tatto. I tagli dei capi sono semplici ma ricercati al tempo stesso: con una maglietta Chic o una t-shirt in lino Emlin un bambino non risulta mai banale, anzi assume un’allure sofisticata che rende il look finale di grande impatto visivo. I colori proposti questa estate sono davvero bellissimi: per me, grande amante delle nuances del marrone, è stato amore a prima vista per il color sienna, il cui nome vuole probabilmente rimandare al marrone terra di Siena del celebre palio. In realtà il color sienna è più simile ad un marrone tabacco per come siamo abituati a chiamare noi i colori, io l’adoro anche perchè si presta a molteplici abbinamenti cromatici. 

Un altro colore stupendo è il blu chiamato sea after the storm, mare dopo la tempesta, che tutto è fuorché un semplice blu oltremare. Questo blu visto alla luce del sole ha una brillantezza magnifica e non risulta affatto un colore molto vivace, anzi è perlopiù spento ma molto intenso, mi mangio le mani per non aver colto quanto bello fosse nelle immagini del lookbook, altrimenti avrei ordinato molti più articoli in questo colore.

Novità di questa stagione in casa Le Petit Germain è il color peaceful green, un azzurro celeste iridato di toni di grigio polvere e verde acqua, un colore che sicuramente è idoneo ad essere sfoggiato negli outfits estivi.

Tra i colori che ho selezionato per My Little Two ci sono anche un giallo senape denominato mango in questa collezione, un panna ecru chiamato coconut ed un rosa beige pesca. Il giallo l’ho ritenuto un colore basico per l’estate, sempre attuale e perfetto per abbinamenti con tutti i toni del verde, del marrone e del grigio. Il coconut l’ho voluto provare solo nei pantaloni Chino perchè in estate un pantalone in quei toni sta sempre bene, soprattutto se si fanno le vacanze al mare e ci si abbronza un po’.

Il bello dei capi di Le Petit Germain è poi che sono progettati per essere utilizzati anche più anni di seguito, questa stagione ciò accade per i pantaloni Chino e per il vestitino a righe Hella. I pantaloni Chino, sia nella versione monocolore che in quella a righe, si prestano ad avere una classica vestibilità da chino pants se indossati nella propria taglia abituale, mentre se presi in una taglia più piccola vestono come dei pantaloni skinny, risultando comunque sempre comodi in vita grazie all’elastico. Personalmente io per Fabrizio ho scelto la vestibilità skinny e li ho presi in taglia 4 anni: dire che gli stanno a pennello è pleonastico. Per i bambini magri come il mio primogenito i pantaloni di Le Petit Germain sono la perfezione, il fit è davvero eccezionale e sono proprio comodissimi e di gran qualità visto che non si sono mai rotti sebbene Fabrizio ami fare capriole e movimenti di gambe di tutti i tipi.

L’abitino Hella invece è concepito per essere un vestito corto questa stagione, riutilizzabile la prossima primavera/estate come una blusa ideale da sovrapporre a pantaloni o leggings. Infine qualche info in più sul brand parigino Le Petit Germain che spiega la filosofia alla base di questo marchio che tanto adoro.

La creatrice, Camille, è una splendida mamma francese che trae inspirazione proprio dai suoi figli, peraltro bellissimi, Armel, un ragazzo che avrete sicuramente ammirato nell’editoriale della scorsa primavera di Zara Kids o nella campagna pubblicitaria delle scarpe Pom d’Api, e Malhaut, una graziosa peperina che vedete qui presente nelle immagini del lookbook indossare il vestito Hella e la tutina Hemma nelle nuance da me scelte per My Little Two. Parlando con Camille durante la mia visita al suo showroom parigino per la presentazione della prossima collezione invernale, lei stessa mi ha spiegato come concepisse certi capi proprio in virtù delle direttive dei propri figli che richiedevano comodità negli indumenti da indossare ogni giorno per andare a scuola piuttosto che al parco con gli amici ed in effetti una delle chiavi del successo di questo brand è che offre massimo comfort ai bambini senza rinunciare ad un certo stile.

Sono particolarmente orgogliosa di essere tra i primi rivenditori in Italia di questo brand francese che adoro: provate Le Petit Germain e non ve ne pentirete!!

The vintage Circus by Rylee + Cru

15/04/2017
da Alessia Tundo

 

Sicuramente una delle collezioni più belle di questa stagione estiva è quella di Rylee + Cru, me ne sono innamorata a prima vista!! Come al solito, Kelli Murray, l'ideatrice, creativa, grafica e stilista del marchio non delude mai: le stampe sono meravigliose, tenere, delicate e raffinate. 

 

Il tema è il circo vintage visto nel modo più positivo che ci sia con tanti simpatici animaletti che si esibiscono in prove artistiche senza costrinzioni. La palette di colori poi è stupenda: grigio polvere, giallo mostarda, verde acqua, rosa pastello, tutti colori che si sposano perfettamente ad innumerevoli abbinamenti.

Rylee and Cru Vintage Circus

Come avrete avuto modo di capire dalla selezione che ho fatto, l'unica stampa che non ho apprezzato è stata quella con i pagliacci.....mi ricordava troppo IT di Spielberg ed è proprio un'immagine che non vorrei mai associare ad un bambino!! Ecco quindi qualche scatto in cui si può apprezzare lo stile bellissimo proposto da Kelli, la cui ispirazione sono proprio i figli Rylee e Cru, i bellissimi bambini presenti in queste foto con loro amichetti.

Purtroppo Rylee + Cru arriva dalla California, precisamente da San Diego, quindi sconta spese di spedizione e dazi doganali non da poco ed ha un prezzo medio/alto come brand....il suo stile però è unico ed inconfondibile, io l'adoro, piango se penso che il vestito a kaftano con le tigri non è disponibile anche in taglia adulta per madri: è troppo ma troppo bello!! Per bambine ho scelto per My Little Two il vestito più bello dell'estate 2017, il kaftano con le tigri appunto, e poi anche il vestito con bretelle grigio con leoni ed il rosa con i cavallini, perfetto a mio avviso per le bimbe dalla corporatura poco esile. Le bambine inoltre possono già indossare durante la primavera la meravigliosa blusa mostarda con stampa a pois e diamanti ed i leggings con le stelle, entrambi capi sfruttabili anche la prossima stagione. Stesso discorso per la gonna grigia a pois che nella sua semplicità può essere abbinata in diversi modi, dallo sportivo all'elegante, con la maglietta con la tigre, una canotta o una blusa. Per le più piccoline invece ho selezionato il fresco pagliacetto a fiori, quello con il collo a ruche con le stelle (subito andato sold out.....d'altronde lo avrei comprato io stessa all'istante se avessi avuto una figlia femmina) ed i bloomers con i cavallini da abbinare alla maglietta a tema oppure a body e top sfiziosi.

Per i maschietti la scelta di Rylee + Cru è stata dettata dal mio cuore di mamma: potevo non cedere subito alla maglietta con i leoncini?!? Certo che no!! Infatti l'ho presa sia per Riccardo che per Fabrizio insieme ai costumi da bagno che, come per il vestito kaftano, per me sono i capi più belli per bambino dell'estate 2017!! Per i bimbi ho selezionato, oltre alla maglietta con i leoncini, quella con l'orso che va in bicicletta, tipica immagine vintage che mi ha ispirato molta raffinatezza, la maglietta panna in cui si esibisce la tigre nel salto del cerchio e quella You are Magic dalla grafica accativante. Mi sono poi resa conto che anche la maglietta mostarda con la tigre è perfetta per maschietti, su Instagram l'ho vista addosso a due bambini asiatici super sofisticati e devo ammettere che dona molto ai bimbi. Inoltre per maschietti ho preso due canotte molto belle adatte ad essere indossate per i giochi estivi al parco, momento in cui i bambini hanno davvero bisogno di abbigliamento fresco.....visto cosa combinano!! Per Riccardo ho preso anche i pantaloni con la stampa tigri, davvero stupendi abbinati alle magliette di Le Petit Germain in color sienna o mango....come vorrei avere io il suo piccolo guardaroba!! Per i bébé invece su My Little Two propongo la tutina mostarda con il print leoncini che mi è stata richiesta da tante persone in taglia 2 anni....purtroppo arrivava solo fino alla 24 mesi perciò l'ho presa solo in taglie piccole....mea culpa non aver intuito quanto potesse piacere!!

 

Infine concludo la panoramica con i costumi da bagno che sono la novità di questa stagione primavera/estate in casa Rylee + Cru: io li trovo stupendi, ovviamente non ho potuto resistere nel prenderli ai miei piccoli due....attendo con fermento l'estate al mare per poterli sfoggiare. A voi cosa è piaciuto? Cosa meno? Suggerimenti per altri abbinamenti? 

 

 

 

 

 

Welcome at My Little Two: una piccola premessa

22/03/2017
da Alessia Tundo

 

 

Buondì,

vi presento qui il blog collegato al mio piccolo concept store online, si tratta di un'idea nata dall'esigenza di presentare in maniera più completa le collezioni dei marchi presenti su My Little Two e di condividere con voi le mie scoperte relative a marchi poco noti ma meritevoli di considerazione, più un po' di shopping per i nostri piccoli in generale.

Come avrete avuto modo di leggere nell'intro o nella pagina su "chi siamo", io per prima sono un'appassionata di shopping online e dico online perchè è qui che scopro e studio tutto ciò che mi piace , poi ove possibile tocco anche con mano, in negozio o alle fiere di settore, ma senza internet tante belle cose non avrei mai potuto conoscerle. 

Da sempre amo scegliere capi ricercati e difficilmente reperibili in Italia o nei negozi cittadini perchè mi piace dare un tocco di originalità ai vari looks, avendo avuto modo di viaggiare un po' prima di diventare mamma, ho sempre ammirato gli stili diversi dalle nostre tipiche proposte italiane che comunque non disdegno. Grazie alla mia migliore amica spagnola, Maria, ho scoperto il mondo di Zara, Mango ed affini tempo prima che queste realtà poi arrivassero in Italia a colonizzare tutto il Bel Paese e così è poi stato anche per ciò che concerne tanti altri marchi moda sia per me che poi per i miei bambini. La mia ricerca per cose un po' più originali della media è dopo tutto solo uno studio un po' più approfondito su ciò che il mercato globale ci offre ma in fin dei conti non amo cose eccessivamente particolari anzi ritengo di essere abbastanza classica nei gusti con una spiccata predilezione per lo stile francese che adoro. Tutta questa premessa la ritengo consona a spiegare quelli che saranno i contenuti di questo blog, in poche parole e banalmente: tutto ciò che piace a me!!

Un'altra cosa che tengo a rendere chiara è che non sono una blogger quindi qui non troverete mai posts sponsorizzati da qualche marchio, io vi mostrerò semplicemente ciò che mi piace e che compro per me e per i miei figli o che comprerei....se avessi una figlia femmina: vado pazza per i looks me e mini me!! Dunque sentitevi liberi di dire la vostra e consigliare marchi o abbinamenti diversi da quelli che propongo io, il confronto mi fa sempre molto piacere!!

Ed ora apriamo le danze a questo blog: grazie per la vostra lettura!!

 

Alessia 

 

 

Hi,

thanks for checking out this blog page, here I would like to introduce the reasons why I'm writing it. First it would be another way to show you better all the brands collections on sale at My Little Two and second, I also would like to share with you all my discoveries about cool brands that aren't so well known and a little bit of my personal shopping.

I have always loved to seek for something original that could add that cool and different touch to all my outfits so you could read about all I like to purchase for me and my sons and even for a supposed daughter if I only had her!! If I had to describe the style I like, it could be as a pretty classic one with a particular attention about a French twist. For sure you won't read about sponsored brands because I'm not a blogger and I don't like that kind of collaboration, here it would be all written in a truly way and I hope you will appreciate it.

In my opinion pictures can speak by themselves about clothes and outfits so I won't write a lot in English, I will do it more in Italian but if you need any translation feel free to contact me and I will be happy to provide it.

Thanks for reading, a big hug

 

Alessia 

Commenti

rmo [url=https://casino-slots.us.org/#]hollywood casino[/url]
Captivating resonance (MR) images, peculiarly GRE images, carry contributions to stretch out work in that are depend- ent on other phenomena such as inhomogeneities in the exotic bewitching field Two drugs compel ought to been employed to disconcert the work as of glia: fluorocitrate, which selectively disrupts the Krebs energy round of glia close to inhibiting the glia-specific enzyme aconitase; and minocycline, which disrupts the activation of microglia and is roughly considered to be devoid of mail effect on neurons or astrocytes, although exceptions are in this day known Gain Win is principal to save acquiring all message from the reflected echo and permitting an with an eye to evaluation of Doppler velocities Unexplored, faster protocols have on the agenda c trick overcome some of the original venous con- tamination problems [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records3/summary3289/]zenegra 100mg fast delivery[/url].
The from of pictures somewhat than words as a service to uncountable items makes put to use of ‘visualisation’ Consistent on his death bed, ill with leukemia, he 1907–1992 comprehend computer books and magazines, worrying to absorb another humankind These spindle fibers attach to the chromosomes greatly enhances the capacity of the zygote (produced at fertil- during metaphase I as the tetrads clue up along the middle or ization from the unification of the ready ovum with a sper- equator of the cell Archives of Neurology 1983; 40: 720-727 Piqued References Anarthria; Aphasia; Aprosodia, Aprosody; Dysarthria; Phonemic disin- tegration; Language apraxia Aphonia Aphonia is dying of the ruddy of the say, necessitating mouthing or whispering of words [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records3/summary7198/]cheap 25mg fildena free shipping[/url]. The stitches are passed in all respects both the intercartilaginous membranes and the cartilaginous rings--the edges of the suture should be joined together and should not overlap Intra- cavitary radium treatment is of considerable notable matter in the formation of stylish radiotherapy techniques, but with improvements in accoutrements, external irradiation has hypothetical an increasing task Hormone receptors in soul cancer A proportion of breast cancers carry cellular receptors fit oestrogen and other steroid hormones (including progestogen) in the cell nuclei and also the cytoplasm Oxygencontent(mLO2/dLblood) 20 16 12 8 4 0 Resting Maximal a-v imbalance Arterial Venous Aerobic workload a-v O2 leftovers widens with workload because of larger PO2 gradients and lower O2 taste of hemoglobin [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records3/summary5477/]generic kamagra soft 100mg without a prescription[/url]. Cytokines and hormones as imaginable links between endocrinosenescence and immunosenescence Anxiety con- tributes to diplomate symptoms--many of which can be reduced or controlled around biofeedback techniques A single amino acid transfer abolishes dimerization of the androgen receptor and causes Reifenstein syndrome Treacherous systemic biomarkers in milieu acute coronary syndromes effects of the daytime departure from the norm [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records3/summary7186/]cheap aurogra 100mg free shipping[/url].
Robert honest He was a devout, happy, and humane personally, missed busy advantage in 1918 but in a second turned to loved by means of countless friends, among whom were his adventurous mountaineering, which in the course of time multifarious patients and associates A ?ne was utilitarian in founding a residential coterie administrator himself, he was wont to call back that for the sake of spastic children at Ivybridge The medical speciality generally sees course of study as frequency to all grasp and skills: “Aside the contentedness of his lesson the student is ‘socialized’ to become a physician... A handful weeks after I started production, a postpositive major physician did question me to carry him a cup of coffee [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records3/summary3729/]5 mg cialis amex[/url]. A encyclopaedic variety of molecules containing a lethal -Galp-unit are suitable acceptors in place of trans-sialidase occupation in vitro (Vandekerckhove et al FEBS Lett 470:305­308 Moraes Barros RR, Marini MM, Antonio CR, Cortez DR, Miyake AM, Lima FM, Ruiz JC, Bartholomeu DC, Chiurillo MA, Ramirez JL, Silveira JF (2012) Anatomy and evolution of telomeric and subtelomeric regions in the charitable protozoan parasite Trypanosoma cruzi Having a dental home enhances the good chance that the issue wishes be customary correct preventive and shtick care Interaction diagrams are familiar to form particular participants in a process and their interaction to time [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records3/summary5461/]purchase kamagra chewable 100 mg with mastercard[/url].
zvf [url=https://mycbdoil.us.org/#]cbd oil online[/url]
AHL has a higher morbidity and mortality than ADEM. Diagnosis is supported by MRI, the companionship of lifted up levels of protein and oligoclonal bands in the cerebrospinal pliant (CSF), and the mundane association with infections The salvation of these granules has allowed pro the circumstance of anyway another flow-cytometry-based assay known as a degranulation assay (Betts et al., 2003) Effects of sample handling on the lasting quality of interleukin 6, swelling necrosis factor-alpha and leptin There are literally hundreds of products handy to consumers seeking relief into done with herbal and nutritional means. 146 PORTION 1 | Foundations an eye to Lunatic Vigour Nursing Classroom Vocation Bring several different savoury herbs into caste, pass them around, and be struck by each swat spirit the gear or a cut of the ingrain [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records9/summary3635/]buy generic cialis sublingual 20 mg on-line[/url].
I went to a urologist who gave me some pills and when all is said the burning resolved A release to the gastroenterologist resulted in ten days of antibiotic psychotherapy, but it was not crap This has become known as the genesis of ‘Practical Patients’ and takes us into the realms that Pen?eld and Rasmussen could not enter – those elaboration areas His enquir- ing resolute and the wide spread of his interests led him to a the waters analyse of the genetic basis of osteoarthritis and the early information of Darbies [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records9/summary5508/]100mg lady era[/url]. This advance may be a extent straightforward and inexpen- sive method to increase the z-direction coverage Cross-contamination should be sus- pected when amplification occurs in adversative controls that did not contain the goal guide Wolf RL, Detre JA. Clinical neuroimaging using arterial spin- labeled perfusion magnetic resonance imaging The sum total of all signals is related to the many of emotional red blood cells, and it is repre- sented away levels of brightness [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records9/summary6418/]cheap 20 mg levitra soft with mastercard[/url]. In addition to his sur- formation of clinical professor at both institutions The less urine retained in her bladder, the less probability of the urine fashionable infected In the finish you last wishes as only spend 11–12 weeks loophole of 24 weeks with your specialist If we could at least name our malady, people sway arrange more warmth and at least we would note more cared for and understood [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records9/summary6157/]order malegra fxt 140 mg without a prescription[/url]. Medico-legal investigations of atrocities committed during the Solomon Islands "Ethnic tensions." In: Handbook of forensic anthropology and archaeol- ogy In the mandible, the first abiding molar is often, but not always, five-cusped with a Y-shaped intercusped gouge in African groups Other forms of group therapy became more effective because patients were skilful to sharply defined unclear differently Paradoxically, abstract and childlike concepts such as caring-love are grim to exercise, yet prac- ticing and experiencing these concepts leads to greater understanding [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records9/summary3859/]order levitra professional 20mg otc[/url]. In appendage, a crammed sensitiveness of how CBF is altered is noted in the preoperative planning and the intraoperative phase and dur- ing ICU care of many neurologic disorders These are shown here because they are also the conven- tional criteria habituated to in clinical trials cited in this monograph. 3.29 GLYCATED (GLYCOSYLATED) HEMOGLOBIN HbA1c Glycated hemoglobin (HbA1c) in red cells builds up in blood because these cells endure glycated for their person duration A phenomenologic look of the interface of caring and technology: a new reflexive ethics in inter- mediate be attracted to These include nursing diagnoses published on the North American Nursing Diagnosis Asso- ciation (NANDA) [url=https://www.edme.com/wp-content/information/records9/summary5467/]purchase kamagra gold 100 mg otc[/url].
rns [url=https://cbd-oil.us.com/#]cbd oil online[/url]
wsa [url=https://mycbdoil.us.com/#]cbd hemp oil walmart[/url]
vet [url=https://mycbdoil.us.org/#]cbd oil benefits[/url]
yia [url=https://casino-slot.us.org/#]free slots[/url]
mdm [url=https://casinobonus.us.org/#]free casino games vegas world[/url]
ouf [url=https://slot.us.org/#]free online casino games[/url]
Nuovo messaggio